Skip to content Skip to footer

Lavori ultimati, a Ca’ Vendramin riapre il Museo della Bonifica

Condividiamo l’articolo pubblicato ne ” Il Gazzettino” di Venerdì 18 Giugno 2021

TAGLIO DI PO

Il Museo regionale regionale della Bonifica Ca‘ Vendramin torna ad aprire le sue porte al pubblico di turisti, visitatori e studiosi da domani.

Sarà quindi possibile tornare a visitare questo scorcio di storia tutta polesana, dopo un lungo periodo di chiusura dovuto in parte alla pandemia e alle misure anti Covid-19 e in parte alla necessità, che era emersa negli ultimi mesi, di alcuni adeguamenti normativi e la messa in sicurezza del servizio museale di base.

L’INTERVENTO

Ecco, quindi, che in una nota arriva il grazie per quanto fatto nell’ultimo periodo alla neo direttrice: “Il Presidente della Fondazione Ca’ Vendramin, Adriano Tugnolo, nonché presidente del Consorzio di Bonifica del Delta del Po, esprime la propria soddisfazione per il lavoro svolto dall’architetto Laura Mosca, nel suo ruolo di direttore.

In soli tre mesi di lavoro ha saputo ricomporre l‘assetto amministrativo e gestionale della Fondazione, riportandola in linea con il quadro normativo vigente.

ADEGUAMENTO NECESSARIO

Il Museo della Bonifica si trova in quello che è l’ex impianto idrovoro di Ca’ Vendramin, dismesso verso la fine degli anni ’60. Al suo interno è illustrata l’azione svolta dell’attività di bonifica con il prosciugamento di paludi e acquitrini che hanno così reso vivibili aree in continuo equilibrio tra terra e acqua consentendo lo sviluppo economico del Delta.

I lavori per la costruzione di questo enorme impianto idrovoro iniziarono nel 1900 per finire nel 1903, con il collaudo fatto nel 1905. Per ottimizzare i lavori di bonifica integrale, il territorio dell’Isola di Ariano fu diviso in due bacini: quello superiore e quello inferiore. La funzione dell’impianto di Ca’ Vendramin non era altro che quella di sollevare le acque di tutto il bacino superiore per immetterle nel canale Veneto, ovvero nell’emissario che a sua volta le convogliava in prossimità del Po di Goro. Il tutto attraverso un sistema di “Porte vinciane” per far defluire in mare tutte le acque in eccesso.

ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE

L’impianto di Ca’ Vendramin, dopo essere stato convertito in semi-elettrico nel 1921, assolse alle sue funzioni fino alle disastrose alluvioni del Po di Goro del 1957 e del 1960, a seguito delle quali, e in conseguenza del fenomeno di subsidenza dcl terreno, il regime idraulico del Delta fu totalmente sconvolto.

Il Museo Regionale della Bonifica di Ca’ Vendramin rimarrà aperto dal martedì alla domenica con orario 9.30-12.30 e 15-18. Giorno di chiusura: lunedì. Per prenotazioni negli orari di visit, è necessario contattare la segreteria della Fondazione Ca’ Vendramin ai seguenti recapiti: 0426- 81219, e-mail: info@fondazionecavendramin.it.

Di seguito l’articolo pubblicato:

Consorzio Deltapoolservice © 2022.
Via Matteotti,40 45012 Ariano nel Polesine (RO) Tel. +39.346.686.8151 – Fax. +39.0426.373246. P.iva/C.f. 01367390299